Articoli

Ronchilegal ospite di cybersecurity360

In base alle disposizioni del GDPR, la tecnologia beacon pone dubbi relativamente alla protezione dei dati dei soggetti interessati. Questo si concretizza nella necessità di particolare attenzione da parte del titolare del trattamento, che in primis dovrà rispettare l’obbligo di informare gli utenti.
Potete leggere il mio intervento sulla rivista www.cybersecurity360.it

Diritto di accesso

Quali regole per la conservazione digitale?

Conservare digitalmente un eccesso di documentazione comporta costi di conservazione elevati e crescenti nel tempo. Si comprende, quindi, quanto sia importante disporre di un sistema di gestione documentale efficiente, che risponda alle specifiche esigenze aziendali.

I costi del GDPR

Non tutti i costi sostenuti per la conformità al GDPR da parte delle imprese sono uguali, ma alcuni dipendono dall’impreparazione.

psd2

L’importanza della conservazione digitale

La conservazione digitale è l’attività finalizzata a proteggere e custodire nel tempo gli archivi di documenti e dati informatici.
Il sistema di conservazione, come previsto dall’art. 44 del CAD, garantisce autenticità, integrità, affidabilità, leggibilità e reperibilità dei documenti informatici.

AI - Intelligenza artificiale

Le AI nelle nostre auto (del futuro)

Il Libro “L’intelligenza artificiale guida le nostre auto” spiega come il futuro dell’auto senza conducente sia legato non solo al progresso tecnologico, ma anche alla risoluzione di vere e proprie sfide per la risoluzione di molti dilemmi morali ed etici, fondamentali per la nostra sicurezza.

Natale

Auguri di Buon Natale!

Il Santo Natale è ormai prossimo e desidero augurarvi buone feste segnalandovi una simpatica storiella di Natale dal titolo  “How GDPR stole Christmas” creata da una digital agency di Londra. Il 2018 è stato decisamente un anno “GDPR centrico” ed il Blog Ronchilegal ha beneficiato di questa straordinaria attenzione alla materia della protezione dei dati, superando i 21 mila visitatori! Grazie, quindi, a tutti coloro che mi seguono, hanno letto un mio articolo o visitato anche solo una volta il mio Blog nel corso di questo 2018 molto intenso! Nel 2019 vorrei “allargare i miei orizzonti”, attraversando i confini del GDPR per soffermarmi anche altri su altri ambiti dove l’innovazione ci impone di mettere in discussione anche i più consolidati paradigmi del diritto tradizionale; com’è, d’altra parte, nello spirito di questo Blog fin dalla sua nascita. Ora, però, è il momento di concedersi… Leggi tutto »Auguri di Buon Natale!

Diritto di accesso

Quale tutela per i dati sindacali?

Dopo aver letto il provvedimento del 7 dicembre 2018 del nostro Garante per la Protezione dei Dati Personali sul trattamento dei dati personali idonei a rivelare l’adesione sindacale dei dipendenti, sorrido al pensiero di certe discussioni con alcuni clienti che, pur di semplificarsi la vita nella fase di assessment risk, sostengono di non avere la minima conoscenza dell’appartenenza dei propri lavoratori ad un determinato sindacato. Benché l’intervento del Garante faccia ancora riferimento alla disciplina previgente (tant’è vero che, nel testo, si discute di “dati sensibili” e non di “categorie particolari di dati” ex art. 9 GDPR), il principio espresso ha certamente valenza interpretativa anche oggi, nell’era del GDPR. Un’esame della fattispecie analizzata dal Garante appare, quindi, opportuna. In seguito ad una complessa vicenda giudiziaria, un’Azienda pubblica ha informato con e-mail la RSU dell’intervenuta variazione dell’affiliazione sindacale di alcuni suoi dipendenti: tale decisione… Leggi tutto »Quale tutela per i dati sindacali?