Vai al contenuto

profilazione

GDPR e privacy

L’adeguamento dell’informativa privacy alle prescrizioni del GDPR

Il Regolamento UE 679/2016 (GDPR) impone a tutti gli operatori di riesaminare, quanto prima possibile, il modello di informativa attualmente in uso perché, dal 25 maggio 2018, il GDPR prevede una serie di cambiamenti a tale documento, alcuni dei quali molto importanti ed indifferibili. Cosa cambia, esattamente, dal 25 maggio 2018? Cerchiamo di fare sinteticamente il punto, anche alla luce delle prime indicazioni offerte dal nostro Garante Privacy. Il GDPR ribadisce, in primo luogo, in linea di continuità con il passato, che l’informativa deve essere concisa, trasparente, intelligibile, facilmente accessibile e deve usare un linguaggio semplice e chiaro. L’informativa può essere rilasciata all’interessato anche in formato elettronico (art. 12), che è da preferirsi al formato cartaceo anche se questa seconda modalità, comunque, rimane un’alternativa valida e consentita. Indipendentemente dal mezzo (tradizionale o elettronico) scelto per fornire l’informativa, è fondamentale che il titolare del trattamento possa sempre dimostrare di… Leggi tutto »L’adeguamento dell’informativa privacy alle prescrizioni del GDPR